nche se il primo nome era Luigi

i vostri messaggi 2017
 

          Messaggi dei visitatori con commenti e suggerimenti per migliorare il sito, sono molto graditi. Dopo un attento controllo, onde verificare che non contengano argomenti strettamente personali (in qualche caso l'indirizzo E-mail), i messaggi più significativi saranno inseriti in questa pagina. Coloro che, per ragioni di riservatezza, non desiderano la pubblicazione dei loro messaggi sono pregati di farne esplicita richiesta.
         
I messaggi vanno indirizzati a: aldo@natisone.it

 ARCHIVIO MESSAGGI DAL 2001 AL 2016

 

Da: PAOLONI POMPEI
Inviato:
sabato 28 maggio 2018
A: aldo@natisone.it
Caro Aldo. Sono cominciati i lavori di restauro dell'angelo del campanile di Premariacco. I lavori si protraranno per circa un mese e si svolgeranno presso l'antica chiesa di S.Silvestro. Altra bellezza del nostro territorio. Mandi, Jenco.

Da: PAOLONI POMPEI
Inviato:
sabato 26 maggio 2018 08:39
A: aldo@natisone.it
Oggetto: Azzurra pallavolo di Premariacco conquista la 1° Divisione
Siamo in 1° Divione... ebbene si dopo l'ultima battaglia con il Cassacco il verdetto finale premia la formazione di Eva Benvenuto. Non poteva finire meglio per la formazione di Premariacco che in una palestra stracolma di appassionati ha regalato la promozione davanti al proprio pubblico .Match combattuto come era in previsione, condito da determinazione, grinta e un pizzico di fortuna che in queste occasioni e' determinante. Alla fine le nostre azzurre si aggiudicano la partita per 3 a 0 ma questo risultato non deve trarre in inganno vista la minima differenza che ha determinato la vittoria nei rispettivi set. Alla fine è esplosa la festa che si e' protratta fino ad ore piccole (non solo da parte delle atlete ma anche dei tifosi). Gradita la presenza in palestra del primo cittadino di Premariacco Roberto Trentin che subito si e' complimentato per l'ottimo risultato sportivo che da lustro al nostro Comune. Se mi e' concesso, un grazie di cuore a tutti coloro che vogliono bene all Azzurra pallavolo a cominciare dal Presidente per passare poi ai tecnici ,dirigenti genitori, fidanzati, nonni zii e amici ma sopratutto le nostre ragazze che con perseveranza partita su partita sono riuscite a conquistare questo ambito successo. E per finire ma non per ultimo a Fabiano il miglior Web Master della zona che rende visibili i vostri successi. JENCO

Da: PAOLONI POMPEI [mailto:sjrl@libero.it]
Inviato: martedì 1 maggio 2018 22:13 A: aldo@natisone.it
Oggetto: Jenco/ FABIO FOSCOLINI 10 anni dalla sua prematura scomparsa 1/5/ 2008 - 1/5/2018
Caro Aldo. Il 1 maggio di 10 anni fa  a Cormons dove viveva, scompariva prematuramente colpito da un aneurisma al eta' di 35 anni Foscolini Fabio indimenticato allenatore dell'Azzurra Pallavolo di Premariacco, a distanza di tanti anni ancora e' vivo il suo ricordo e i suoi insegnamenti che in questi anni hanno dato molti frutti per la pallavolo di Premariacco. 
ASD AZZURRA PALLAVOLO Premariacco

Da: PAOLONI POMPEI [mailto:sjrl@libero.it]
Inviato: venerdì 30 marzo 2018 14:55
A: aldo@natisone.it
Oggetto: Rubrica I VOSTRI MESSAGGI Jenco
Caro Aldo.  Il 3 Aprile 1077 nasce la Patria del Friuli , ricordare quella data oggi ha un valore simbolico ma non dobbiamo fermarci solo ad una celebrazione ma dobbiamo approfondire quelle tematiche che riguardano la nostra lingua, le nostre radici;  la nostra storia, solo così potremmo veramente dare un significato a quella data che ha sancito la nascita del nostro Friuli. Mandi, Jenco... e Buine Pasche.....

Con i ringraziamenti per la puntuale cartolina di auguri autografati del Grop Corâl Gjviano, esprimo gli auguri di Buine Pasche a tutti i visitatori del nostro sito...

Da: PAOLONI POMPEI [mailto:sjrl@libero.it]
Inviato: domenica 18 febbraio 2018 18:28
A: aldo@natisone.it
Oggetto: Pulizia Chiesetta di S.Martino a Orsaria
Pulizia Chiesetta di S.Martino a Orsaria
Malgrado le non ottimali condizioni del tempo i volontari, la Protezione Civile di Premariacco e la sez.Ana di Orsaria di buon mattino, come annunciato, si sono ritrovati presso cio' che rimane della Chiesetta campestre di S.Martino a Orsaria, per continuare cio' che si era incominciato nel 2010 e ripetuto nel 2015 e cioe' la pulizia dai rovi e dalle ramaglie di ciò che resta della antica pieve di Orsaria. Le operazioni di ripristino si sono svolte con consueta efficenza e con vera e sincera partecipazione dei volenterosi per preservare questo antico luogo.
A meta' mattina la gradita visita dell'Ass.Tumiotto ha gratificato i presenti con caffè e dolci che hanno dato nuovo vigore ai volontari. Verso le 12.30 si sono  conclusi i lavori, rendendo piu' decoroso  e visibile il sito. Alla fine delle operazioni la sez.Ana di Orsaria ha offerto la "famosa" pasta degli alpini che ha coronato questa faticosa ma produttiva giornata. Prossimamente vicino al sito verra' posizionato un carttello che indicherà piu' precisamente  il periodo storico cui risale la Chiestta. Questa giornata di volontariato è un giusto tributo ad un luogo caro a tutta la comunità di Premariacco. Paoloni Giovanni Jenco - Orsaria di Premariacco

-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-

Messaggio di auguri pervenuto dall'Argentina tramite "Messenger" da Sergio Taboga.
(Occasione che ha messo in rilievo un precedente messaggio del 09/10/2017, che presento dopo aver apportato qualche piccola correzione di sintassi)
          "Caro Aldo, come va? Io sono Sergio Taboga di San Francisco prov. di Cordoba, Argentina. Mi piacerebbe sapere se per caso siamo parenti o abbiamo un po' di parentela. Io sono nipote di Luigi Taboga nato in Italia prov. di Udine (ma non so quale città). Non conosco il nome di suo padre (mio bisnonno) ma so che era sposato con Emma Di Biaggio. Per pura coincidenza ho uno zio che come te si chiama Aldo Taboga e ha un'attività che vende pezzi di macchina in cui ci lavoro anche io. Non posso aggiungere altro che dirti addio in attesa di una risposta da parte tua. Buona fortuna e porta i miei saluti alla tua famiglia anche se non la conosco. Per siempre."
       
  Caro Sergio, si tratta sicuramente di straordinaria coincidenza, ma anche se in questo mondo noi siamo tutti parenti, tra noi non esiste sicuramente una stretta parentela pur essendo incerte le località di origine dei tuoi avi. Voglio solo soffermarmi sul fatto che anche mio fratello si chiamava Sergio Taboga (anche se il primo nome era Luigi), nato nel 1925 e morto una decina d'anni orsono. Approfittando di questa occasione per augurare a te e a tutti i Taboga d'Argentina (e del mondo) Buon 2018 con tanta salute...
 

          Anche se non è la pagina più adatta allo scopo (e sicuramente interesserà a pochi), aggiungerò alcune note sulle origini dei "Taboga di Leproso", dopo aver rinfrescato la memoria con una visita a mio cugino Policarpo, un novantenne ancora perfettamente lucido che mi ha fornito gli ultimi preziosi dettagli.
         Partendo dal fatto che il ceppo originario dei "Taboga" in Friuli è concentrato nella zona che comprende le località di Osoppo, Majano, Buja, Artegna e Gemona (dove esiste anche un Borgo Taboga che relativa chiesetta), sembrerebbe che a Leproso grazie ad una adozione "fidanime", sia giunto un giovane proveniente da una numerosa famiglia di zona Pavia di Udine, che poi aveva trovato lavoro nell'allora importante "Mulino del Braida". Forse per il piacevole aspetto e/o grazie al temperamento particolarmente passionale insito nel DNA del giovane Taboga, non ha faticato molto per conquistare il cuore di una giovane autoctona e mettere su famiglia... Non si sa se di prima o seconda generazione a cavallo del 1700-1800 (quando Maria Teresa d'Austria non aveva ancora ordinato di istituire gli Uffici Anagrafe nei Comuni), la nostra memoria si può concentrare solo sulla presenza di Emilio Taboga (1865), che aveva due sorelle (maritate a Orsaria) e un fratello (di cui non ne conosciamo il nome), importante perchè ha dato origine al secondo nucleo famigliare dei Taboga di Leproso). 
          Concentrando l'attenzione sul ramo famigliare di Emilio Taboga, dalla sua unione con Marianna Pascoletti di Premariacco sono nati e cresciuti nove figli, tanto che nonna Marianna è stata premiata da Benito Mussolini nel corso della sua visita a Cividale.
          Il primogenito Policarpo è caduto nella guerra di Libia; Casimiro "Miro" (1893 e Cavaliere di Vittorio Veneto), che ha gestito per tanti una importante sartoria a Leproso e poi a Buttrio; Fabio (mio padre, 1896 anche lui Cavaliere di Vittorio Veneto), muratore; Corrada, maritata Piani in Dolegnano, dove ha allevato una manciata di figli che nel boom della sedia hanno creato un'intera via in Dolegnano di Sotto; Virginia maritata con un Goito di Sacile; Ardemio (Chêco), che emigrato in Argentina ha attivato una sartoria a Rosario di Santa Fe; Erminio (ragazzo del 99 e Cavaliere di Vittorio Veneto), che non sopportando il clima venutosi a creare nel dopoguerra è emigrato in Francia ed attivato un'impresa edile nella zona di Parigi; Corrado (1910), morto in uno dei primi incidenti stradali della storia locale, andando a sbattere con la moto contro il parapetto del nuovo Ponte Romano di Premariacco; Luigi, morto a 18 anni per una grave forma di otite.
          Ritorno brevemente sul secondo ramo dei Taboga di Leproso, dove Agostino "Cinio" (anche lui Cavaliere di Vittorio Veneto), gestiva una sartoria (particolare strano per un piccolo paese come Leproso), dove anche io ho lavorato per due o tre anni... par imparà un mistîr...  A tale proposito ricordo che "Barba Cinio" più volte ha raccontato che suo padre (anche il padre di "Barba Miro"), hanno dovuto vendere un vitello per mantenere i figli a Cividale "par imparà il mistîr", in una importante sartoria della cittadina.      

                                                                                     continua...

Buone Feste 2017-18
Approfittando della puntuale cartolina autografa della "Corâl Gjviano", contraccambio gli auguri a tutti gli amici che mi seguono attraverso le pagine del "nadison", che continuerò a curare finche ne avrò la forza. Mandi e tanti auguri a tutti di un 2018 con tanta salute.

Da: olivia@oliviaorgnacco.it [mailto:olivia@oliviaorgnacco.it]
Inviato: venerdì 10 novembre 2017 21:38
A: Aldo
Oggetto: Orsaria 4 Novembre 2017

Carissimo Aldo,  Sabato 4 Novembre scorso, Giornata dell’Unità Nazionale e delle  Forze Armate, Orsaria ha vissuto momenti importanti da ricordare… La tua professionalità e il tuo impegno ci consentono di rivedere e rivivere quelle emozioni, grazie!
Un affettuoso abbraccio. Mandi Olivia, Savino e Nicolò.

Da: PAOLONI POMPEI <sjrl@libero.it>
A: aldo@natisone.it
Data: 9 novembre 2017 alle 22.42
Oggetto: 4 Novembre a Orsaria
Caro Aldo. Grazie per lo spazio che hai dedicato sul tuo... (nostro sito) sulla giornata del 4 Novembre che quest'anno nel nostro comune (Premariacco) si e' svolto a Orsaria. Colgo l'occasione della visibilita' che da IL NATISONE per ringraziare tutti coloro che con me hanno reso indimenticabile questa giornata, per il valore di questa data e per cio' che siamo  riusciti tutti assieme a fare per dare lustro a coloro che si sono sacrificati, e per rendere piu' bello il nostro paese. Mandi Jenco.
 

Da: Fabiana Cappai
Inviato: mercoledì 8 novembre 2017 21:25
A: aldo@natisone.it
Oggetto: Ringraziamenti

Caro Aldo, è sempre un piacere venire qui a vedere le belle foto che scatti e a leggere i tuoi articoli. Grazie per il bel lavoro che sempre svolgi! Cappai Fabiana di Orsaria

Da: Carla e Gloria di Lavariano
Inviato: domenica 22 ottobre 2017 10:26
A: aldo@natisone.it
Oggetto: Ringraziamento

Carissimo signor Aldo, Grazie per il bel servizio fatto a Lavariano domenica 15 ottobre per i festeggiamenti del "perdon dal rosari" Lei con tutta l'associazione state facendo un GRANDISSIMO lavoro per tutto il Friuli. "Patrie dal Friul" di cui ne siamo molto orgogliosi. Complimenti per il bellissimo sito! Augurandovi di continuare cosí per sempre, vi mandiamo calorosi saluti. Mandi! La corale di Lavariano , l'organista Carla e la maestra Gloria

Da: PAOLONI POMPEI [mailto:sjrl@libero.it]
Inviato: martedì 26 settembre 2017 21:28
A: aldo@natisone.it
Caro Aldo.
Molto bella la foto che ti ritrae con Don Pietro in attesa della S.Messa per il 59 Congresso Provinciale del AFDS
Ps Due "Vecchietti terribili". - Mandi Jenco

Da: PAOLONI POMPEI [mailto:sjrl@libero.it]
Inviato: domenica 17 settembre 2017 16:21
A: aldo@natisone.it
Caro Aldo. Malgrado le condizioni del tempo non fossero eccellenti ho deciso di trascorrere parte della mia domenica per assistere allo spettacolo della rievocazione storica della battaglia di Caporetto sul monte Kolovrat. Una volta giunto a passo Solarie alcuni volontari della protezione civile ci hanno indicato la via e i tempi di percorrenza a piedi per giungere sul luogo della rievocazione. Mi sono incamminato con altre persone verso la strada indicata, ma dopo un po l'assenza totale di indicazioni e di operatori ci ha disorientati. Fortunatamente il rumore della battaglia ci ha indicato il luogo e ci ha permesso di assistere almeno a una parte del pregevole spettacolo, molto curato e suggestivo,  con la nebbia che copriva il campo di battaglia rendendolo ancora piu' verosimile. Se ci saranno prossime edizioni suggerisco agli organizzatori di curare maggiormente la segnaletica dell'evento che su versante italiano era carente, considerazione condivisa anche da altre persone presenti. Mandi Jenco

Da: Enrico Ragazzo [mailto:enrbnt@gmail.com]
Inviato: mercoledì 19 luglio 2017 07:21
A: aldo@natisone.it
Oggetto: Ringraziamento particolare
Caro sig. Aldo Taboga, la ringrazio anche da parte della parrocchia di Castions delle Mura per il servizio svolto. Mi è dispiaciuto che non abbia potuto vedere la chiesa, ma la aspettiamo appena sarà ristrutturata e riportata al suo antico splendore. Cordiali saluti, Enrico Ragazzo

Da: PAOLONI POMPEI [mailto:sjrl@libero.it]
Inviato: domenica 16 luglio 2017 15:19
A: aldo@natisone.it
Oggetto: Chiesa parrocchiale di Orsaria di Premariacco
Caro Aldo. La chiesa parrocchiale di Orsaria si differenzia da molte altre per le due scalinate che valorizzano notevolmente l'ingresso e finalmente sono iniziati i lavori della loro ristrutturazione, progetto che da tempo era stato preso in considerazione e che ora si sta concretizzando. Nelle foto alcune fasi dei lavori. Mandi Jenco

Da: PAOLONI POMPEI [mailto:sjrl@libero.it]
Inviato: giovedì 15 giugno 2017 22:08
A: aldo@natisone.it
Oggetto T
orneo dell' Amicizia
Caro Aldo. Recentemente si e' conclusa la 35 ° edizione del torneo dell' Amicizia di Premariacco chermesse calcistica che sancisce la supremazia territoriale calcisticamente parlando del territorio comunale. Da alcuni anni oltre al torneo di calcio e' nata una gara tra i borghi e le frazioni per chi addobba meglio il proprio borgo e lo rende piu' allegro e ricco. Cosi e' nata una piacevole gara che ha messo a dura prova le borgate e le frazioni a colpi di fiocchi, striscioni, bandierine e arazzi vari che hanno variopinto il nostro comune. Con il 2017 sancito anche da un premio che e' stato offerto dall' Amministrazione Comunale e' stato premiato il borgo piu' bello, e quest'anno il premio e' andato a quella parte di Orsaria frazione di Premariacco che durante il torneo si chiama Orsaria Sud,  con la motivazione per la bellezza la quantita e la qualità degli addobbi. Per quanto riguarda il risultato calcistico la squadra che ha meritato il podio e'  l'altra parte di Orsaria che durante il torneo dei Borghi e' definita Orsaria Nord. Quindi questa edizione del torneo dei borghi di Premariacco e' all'isegna di Orsaria che e' riuscita a primeggiare un entrambe le competizioni,  ma non va dimenticato pero' che  tutte le squadre e le varie frazioni e borgate si attivano e sono a sostegno dell' Azzurra calcio 1963 che  organizza questo torneo e che fa nel settore giovanile  la sua forza e la sua tradizione nel territorio di Premariacco. Mandi Jenco

Da: PAOLONI POMPEI [mailto:sjrl@libero.it]
Inviato: sabato 27 maggio 2017 08:49
A: aldo@natisone.it
Oggetto: 29 maggio 1944
Caro Aldo. Per molte persone la memoria ha un 'importanza fondamentale, tra queste sono tutti coloro che ricordano che il 29 maggio ricorre il tristissimo anniversario dell' eccidio di Premariacco e San Giovanni al Natisone, dove nel lontano 1944 venivano barbaramente impiccati dai nazisti 26 patrioti vittime innocenti della brutale reazione dell' esercito occupante. A distanza di tanti anni e' giusto ancora ricordare questi uomini e tutti coloro che con il loro sacrificio assicurarono al nostro Paese un avvenire di democrazia e liberta'. Mandi Jenco 

Da: PAOLONI POMPEI [mailto:sjrl@libero.it]
Inviato: giovedì 13 aprile 2017 20:54
A: aldo@natisone.it
Oggetto: Buine Pasche

Caro Aldo tu simpri Mesis jo simpri balon !
Buine Pasche jenco e famea.
 PS nella foto la tribuna dello Stadio FRIULI durante un amichevole infrasettimanale

Da: sandro
Inviato: giovedì 13 aprile 2017 14:11
A: aldo@natisone.it
Buongiorno Aldo, auguro a te e, attraverso il tuo sito, auguri a tutti i friulani che sono sparsi nel mondo, una Buona e Santa Pasqua del Signore Risorto. E la Pasqua sia per tutti una primavera che si apre dentro il cuore. I fiori che sbocciano in questo periodo siano per tutti un’ apertura all’ amore verso il prossimo.

Puntuale come sempre il bigliettino autografato del Grop Corâl Gjviano. Dato che le frasi precompilate nella foto si leggono con difficoltà, le ripeto in testo per contraccambiare gli auguri al coro, a tutti i visitatori del nostro sito e ai tanti amici che mi faranno pervenire gli auguri di Buona Pasqua via E-mail o attraverso le altre moderne tecnologia di cui siamo dotati... "Ti auguro di avere sempre un sorriso e uno sguardo per tutti. Ti auguro di avere tempo per parlare con le persone. Ti auguro si seguire le tracce non cancellate del vento. E ti auguro tanto amore che non svanisca mai". Buine Pasche...!

Da: Adelmi Paoloni
Inviato: mercoledì 5 aprile 2017 17:05
A: aldo@natisone.it
Oggetto: saluti
Caro Aldo, mi ha fatto molto piacere vederti il giorno di S.Giuseppe alla messa, ora mi sono ricordato e ho visto il tuo magnifico servizio fotografico e musicale con i canti del coro. Ti ho visto abbastanza in gamba nonostante i tuoi non pochi problemi. Vedo che Ienco ti da una mano e questo va bene. Ti saluto affettuosamente Adelmi.

Da: PAOLONI POMPEI [mailto:sjrl@libero.it]
Inviato: venerdì 3 febbraio 2017 16:16
A: aldo@natisone.it
Oggetto: RUBRICA I VOSTRI MESSAGGI / Jenco

Caro Aldo e cari visitatori del nostro sito. Volevo veicolarti l'azzeccata iniziativa dell'Udinese Calcio di aprire le porte dello Stadio Friuli per le amichevoli del giovedi'. Anche questo è un modo per avvicinare ulteriormente il pubblico friulano alla squadra, dando la possibilità con l'ingresso gratuito anche a chi non è tifoso di godere di questo meraviglioso impianto e magari di innamorarsi delle zebrette friulane. Quando la Socetà Udinesa Calcio fa le cose bene è giusto dargli merito e questa è veramente una bella iniziativa. Mandi Jenco

Da: Pietro Pio Corvo [mailto:corvi.corvetti@gmail.com]
Inviato: giovedì 2 febbraio 2017 14:32
A: aldo@natisone.it
Oggetto: Invito da parte della parrocchia di POVOLETTO per il mercoledì delle CENERI.

La parrocchia di san Clemente papa in Povoletto invita la S.V. a immortalare con la sua fotocamera e le sue conosciutissime abilità e capacità la celebrazione del Mercoledì delle Ceneri delle ore 19.00 presieduta da S.E. Mons. Pietro Brollo. La ringraziamo in anticipo. Con affetto il referente della liturgia, Corvo Pietro Pio

Da: Milva Cappello
Inviato: domenica 29 gennaio 2017 10:12
A: aldo@natisone.it
Oggetto: foto di mia mamma Iside
Navigando x caso ho scoperto questo sito mi sono incuriosita ed ho cominciato a leggere tutto. Mi sono inebriata nell’immergermi nel racconto della sua vita, anche perché sono i luoghi della mia infanzia. In particolare la Sdricca, io sono nata a Manzano nel 1935, mia mamma era questa nonna che Lei ha fotografato tanti anni fa nell’abazia. Anzi sono contenta di avere questo ricordo che ho prelevato dai ricordi di mia mamma nella ultima venuta a Manzano il mese di settembre. Con tanto piacere ringrazio e saluto con un grosso MANDI. Milva cappello

Da: Roberto Verona -
Inviato: lunedì 23 gennaio 2017 11:49
A: aldo@natisone.it
Oggetto: complimenti

Carissimo Aldo, per caso, oggi, andando a visitare il tuo sito, cosa che facciamo sempre con grande interesse, ci è saltato agli occhi un’intervista che ti ha fatto RAI3 qualche anno fa. Con tanto materiale che c’è da vedere sul tuo bellissimo sito,  questa non l'avevamo mai notata. L’abbiamo quindi vista con attenzione e ti facciamo tutti i nostri complimenti perché è una bel-lis-si-ma intervista e tu sei stato molto bravo e disinvolto nel parlare di te e del tuo lavoro. Caro Aldo, ti siamo sempre vicini ed apprezziamo molto quello che fai e nell’attesa di rivederti presto, ti mandiamo il nostro più affettuoso saluto.
Christine e Roberto, di Pradamano

Da: PAOLONI POMPEI [mailto:sjrl@libero.it]
Inviato: venerdì 20 gennaio 2017 09:24
A: aldo@natisone.it
Oggetto: Rubrica I VOSTRI MESSAGGI Jenco

Caro Aldo. Ti scrivo queste due righe in ricordo del pittore Giovanni Centazzo che a suo tempo hai anche documentato con un servizio sulle pagine del "nostro" sito in occasione di una mostra a Premariacco.
Con la scomparsa del pittore Giovanni Centazzo il Friuli rimane orfano di un artista che ha sempre saputo valorizzare il paesaggio della nostra Regione. Nelle sue tele infatti le calde tonalità delle nostre terre e i magnifici riflessi delle acque e le trasparenze dei suoi cieli coinvolgevano il visitatore delle sue mostre in un intreccio di colori e di emozioni. Ricordo con affetto e con una vena di tristezza, la mostra fatta a Premariacco dove protagonista erano le verdi acque del Natisone, ora caro Giovanni non sei piu' con noi ma le tue opere rimaranno per sempre a testimoniare la tua grande vena artistica e il tuo amore per il Friuli. Mandi Jenco

Da: valerio formentini
Inviato: giovedì 19 gennaio 2017 11:37
A: aldo@natisone.it
Oggetto: Alleluja!
Alleluja, Aldo, alleluja! Finalmente è risorto! L'abbiamo atteso per quasi un mese e finalmente è tornato a farci compagnia. So bene per esperienza personale cosa sono gli acciacchi di stagione. Mandi e buon lavoro! Valerio Formentini

Da: nello
Inviato: giovedì 19 gennaio 2017 09:36
A: aldo@natisone.it
Oggetto: resuscitato
Ho dovuto attendere il tuo primo lavoro del 2017 per sapere il perchè del tuo abbandono del l'appuntamento del mercoledì. Le mie intime riflessioni erano talvolta maliziose e talora cupe. Sono contento della risoluzione dell'enigma e spero di rivederti presto. Amico come sempre, Nello PS. Tanti saluti dal sempre presente (in spirito) Giovanni!!!

Da: PAOLONI POMPEI [mailto:sjrl@libero.it]
Inviato: mercoledì 18 gennaio 2017 21:38
A: aldo@natisone.it
Oggetto: I VOSTRI MESSAGGI Jenco
Caro Aldo. Dopo avermi anzi averci ( i tuoi fedelissimi visitatori) fatto preoccupare per le tue condizioni di salute oggi ho verificato la ripresa delle attività.
Mi fa molto piacere questo dimostra che hai una corteccia dura.!!!!! Con affetto Il Vice, JENCO