nuove dal friuli e dal mondo

Abbazia di Rosazzo (UD), 11 Ottobre 2014
Sala della Crocifissione

Assemblea Generale dell'Associazione
"Di ca e di lÓ dal Nadison"

          Nella Sala della Crocifissione dell'Abbazia di Rosazzo, intorno alle 16.00 si sono ritrovati i componenti dell'Associazione "Di ca e di lÓ dal Nadison", per l'annuale Assemblea Ordinaria dei Soci. L'ordine del giorno prevedeva:

1.      Relazione del Presidente; 
2.      Lettura ed approvazione del verbale precedente;
3.      Approvazione del Conto Consuntivo del 2013;
4.      Approvazione del Bilancio Preventivo del 2014;
5.      Varie ed eventuali;
6.      Bicchierata.

          Nelle vesti di Presidente, dopo i saluti ed una breve relazione, ho proposto un momento di raccoglimento in memoria del Socio Angelico Piva (Pivute dai Bintars), che improvvisamente Ŕ venuto a mancare alla fine dello scorso 2013. Abbiamo potuto rilevare che il numero degli associati si Ŕ ulteriormente ridotto con le dimissioni per impegni famigliari e di lavoro del Segretario Devis Macor (e forse di qualche altro, che non sono riuscito ancora a contattare direttamente.)
          L'incontro Ŕ proseguito con gli interventi del Socio Valter Peruzzi, che nella nuova veste di Segretario, ha dato inizio gli adempimenti noiosi ma obbligatoti, quali le letture e approvazione dei verbali e dei conti consuntivo e preventivo, alla fine delle quali si sono rilevate le scarse risorse a disposizione del Sodalizio.
         La difficile situazione economica che stiamo vivendo, rendono difficoltosa la gestione e la sopravivenza delle Associazioni non a scopo di lucro come la nostra, tanto che a volte non riusciamo a coprire nemmeno le spese del carburante che bruciamo viaggiando per le strade del nostro Friuli, mentre le domande di contributi agli enti preposti, non hanno ricevuto risposta...!
          L'unanime decisione di aumentare la quota sociale da 20 a 25 Euro non risolverÓ certamente il problema, ma almeno per un anno ancora, il sito "Di ca e di lÓ dal Nadison" continuerÓ ad informare i friulani sparsi ai quattro angoli del nostro globo terracqueo, degli eventi che svolgono anche nelle pi¨ remote contrade della nostra amata terra...
          L'ultima parte dell'incontro, dopo la rituale foto di gruppo, l'abbiamo dedicata all'ultima voce del programma, ma non si Ŕ trattato di una semplice bicchierata, ma di un vero e proprio rinfresco con vari tipi di bevande analcoliche e di vini, che si "sposavano" perfettamente con i dolcetti confezionati con le proprie mani da Maria (l'unica rappresentare del gentil sesso presente all'incontro), e con il vassoio di affettati che mi ero procurato da Giorgio, dell'Osteria di Leproso. Durante il convivio, pi¨ di un commensale mi ha segnalato la particolare delicatezza dei sapori caserecci degli affettati, e mi hanno pregato di ringraziare il fornitore. In quel momento, nemmeno io ero a conoscenza che il vassoio di affettati sarebbe stato un omaggio di Giorgio dell'Osteria di Leproso, un ambiente tranquillo senza luci psichedeliche e slot machine, ma dove si pu˛ sempre gustare un buon piatto di affettati e un buon tajut.
        Le 18.00 (ora di chiusura dell'Abbazia), sono giunte abbastanza in fretta, ed era giunto il momenti di salutare e ringraziare tutti, con un arrivederci all'edizione 2015... ...se saremo ancora vivi...


...il sevizio fotografico Ŕ opera di Gian Pietro con il supporto di Oddo...
(io ho eseguito solo il foto-montaggio per mettere insieme i due fotografi)