ascoltato per voi

Avilla di Buja (UD), 3 Ottobre 2015

Per la serie "Concerti d'Autunno"
Concerto di clavicembalo e due organi

Beppino Delle Vedove, Rudolf Kelber e Manuel Tomadin


Introduzione alla serata


...alcune immagini durante il concerto nelle varie configurazioni...


...tra la prima e la seconda parte, letture a cura del  "Teatro SperimentÔl Furlan"
di alcuni versi tratti dal libro "Cjavŕi di Lűs" di Pre Domenico Zannier...


...il pubblico che aveva riempito la chiesa di Avilla...

BEPPINO DELLE VEDOVE - Nato a Udine nel 1964, ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio del capoluogo friulano diplomandosi in Organo e Composizione Organistica e in Clavicembalo. In seguito, vari corsi di perfezionamento in Italia, Germania e Svizzera lo hanno portato a contatto con le pi¨ grandi personalitÓ del mondo cembalo-organistico. GiÓ docente presso i Conservatori di Piacenza, Cagliari e Palermo, dal 1998 Ŕ titolare di cattedra di Organo e Composizione Organistica presso il Conservatorio "Jacopo Tomadini" di Udine. Svolge attivitÓ solistica in Italia ed all'estero (Austria, Slovenia, Ungheria. Polonia, Germania, Svizzera, Lettonia, Belgio, Lussemburgo, Francia, Portogallo, Canada e Stati Uniti) con successo di critica e di pubblico. Ha suonato per l'inaugurazione di organi nuovi e per il restauro di organi antichi. ╔ stato membro di giuria in concorsi nazionali ed internazionali di esecuzione organistica. Ha tenuto masterclass sull'interpretazione della musica organistica italiana in Spagna (Conservatorio Superiore di Musica di Siviglia) in Lettonia (Accademia di Musica di Riga) e in Slovenia (Accademia di Musica di Ljubljana). Ha registrato per la Rai e per varie emittenti private regionali e inciso CD su organi del territorio friulano e siciliano. Dal 2004 Ŕ organista titolare della Cattedrale di Udine. Nel 2007 ha fondato l'Associazione "Accademia Organistica Udinese" per la valorizzazione del patrimonio organarlo del Friuli; Ŕ ideatore e direttore artistico del Festival Organistico Internazionale Friulano "G.B. Candotti".

MANUEL TOMADIN - ╔ probabilmente l'organista italiano pi¨ decorato in competizioni di esecuzione-interpretazione della sua generazione. Diplomato in Pianoforte (massimo dei voti), Organo e composizione organistica, Clavicembalo (Cum Laude); laureato in Clavicembalo (110 e lode). GiÓ docente di Organo, composizione organistica e Clavicembalo in diversi conservatori italiani, ora insegna Organo all'Istituto Pareggiato C.Monteverdi di Cremona. Si dedica costantemente all'approfondimento delle problematiche inerenti la prassi esecutiva della musica rinascimentale e barocca anche attraverso lo studio dei trattati e degli strumenti dell'epoca. Dal 2001 al 2003 ha studiato presso la "Schola Cantorum Basiliensis" (Svizzera) nella classe di Jean Claude Zehnder. Di grande importanza per la sua formazione sono state le lezioni con i Maestri F.Bartoletti e A.Marcon. Svolge intensissima attivitÓ concertistica, solistica, in assiemi o come accompagnatore in Italia e in Europa. Ha inciso dischi per diverse etichette, utilizzando soprattutto organi storici del Friuli Venezia Giulia. Direttore artistico del Festival organistico internazionale Friulano "G. B. Candotti" e del Festival "A. Vivaldi di Trieste". Organista della Chiesa Evangelica Luterana a Trieste, tiene corsi presso la "Staatliche Hochschule fŘr Musik und Darstellende Kunst in Mannheim" (Germania). ╔ vincitore di 4 concorsi organistici nazionali e 6 internazionali tra cui pi¨ recente Primo premio assoluto allo "Schnitger Organ competition" di Alkmaar - Holland 2011 con il titolo di Organista Europeo dell' ECHO 2012.

RUDOLF KELBER - Ha studiato musica da chiesa a Monaco per poi perfezionarsi in direzione e in organo, avendo tra i suoi insegnanti Karl Richter e Franz Lehrndorfer per l'organo e Jan Koetsier e Kurt Eichhorn per la direzione. Nel 1972 ha ricevuto il premio Richard Strau▀ a Monaco: al termine di tale periodo ha proseguito la sua carriera rivestendo la carica di Theaterkapellmeister (Maestro agli Teatri lirici a Gelsenkirchen e Heidelberg) e contemporaneamente si Ŕ specializzato in organo e ha studiato clavicembalo. Tale attivitÓ lo ha portato a dirigere opere barocche in diverse cittÓ. ╚ dal 1982 organista titolare della chiesa di St. Jacobi in Amburgo, dove ha promosso e condotto il restauro del celebre organo Schnitger. Rudolf Kolber svolge attivitÓ concertistica in tutta Europa e negli stati Uniti, esibendosi spesso nell'esecuzione di trascrizioni di brani orchestrali. ╚ stato responsabile del Festival Organistico di Amburgo negli anni 1994, 96, 98, 2000, il Festival Bach nel 2004 e il Festival Messiaen nel 2008.

 

-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-

IL PROGRAMMA
(modificato durante il suo svolgimento))

Andrea Gabrieli - Canzona a 12 a

P. Antonio Soler - 6░ Concierto
(Allegro - Andante - MinuÚ)

Johann Sebastian Bach - Concerto Brandeburghese BWV 1046 in Fa maggiore
(Allegro) - Adagio - Allegro - Menuetto con Polacca e Trio)

Niccol˛ Jommelli - Sonata a 4 sull'organo

Johann Sebastian Bach - 3░ Concerto Brandeburghese BWV 1048 in Sol maggiore
(Allegro) - Allegro