ascoltato per voi
bar27.gif (2590 byte)

Dolegna del Collio (GO), 20 Dicembre 2002

Concerto per coro e zampogne

Con il "Grop CorÔl Gjviano"
Direttore: M░ Massimo Persic
 

DOLEGNA - Chiesa di S. Giuseppe
(di Fabiana Iurig)

Sorge sulla piazza, nel cuore del paese, la chiesa parrocchiale di Dolegna dedicata a San Giuseppe. Complesse sono le vicende di questo edificio che esisteva giÓ nel secolo XVIII in forma di piccola cappella, ma fu completamente ricostruito nel 1927 su progetto dell'architetto Silvano Baresi, dopo essere servito da prigione quando, durante la Prima Guerra Mondiale, fu istituito a Dolegna il tribunale militare.
Nella ricostruzione andarono perduti anche gli affreschi del popolare pittore, nativo di Nimis, Jacun Pitor, che decoravano la costruzione settecentesca, alla quale era stata aggiunta una navata attorno al 1840.
L'esterno dell'attuale parrocchiale ha una facciata semplice, accanto alla quale veleggia il campanile che giÓ apparteneva al precedente edificio.
All'interno, il presbiterio Ŕ decorato con dei dipinti murali a tempera, datati 1940, che appartengono alla mano di Tiburzio Donadon, pittore abile e tecnicamente capace, attivo soprattutto nel pordenonese (sue terre natali). Tra i soggetti, troviamo, oltre ai Simboli degli Evangelisti e ad una bella Annunciazione, Il pavone che rinasce dalle ceneri, simbolo della Resurrezione di Cristo e un Pellicano che si lacera il petto con il becco per nutrire i suoi piccoli, momento del sacrificio di Ges¨ sulla croce.
Completa il ciclo di pitture un S. Giuseppe benedicente dipinto sul soffitto della navata, inquadrato in una cornice mistilinea, con l'attributo della verga fiorita. Sotto di lui, fa bella mostra di sÚ la cupola della Chiesa di S. Pietro a Roma.
Nel presbiterio, trovano posto, oltre a due statue lignee di bottega valgardenese, rappresentanti S. Giuseppe e Cristo Bambino e una Madonna in preghiera, due bei reliquiari a busto, in lamina metallica impreziosita da pietre vitree. L'altare maggiore, realizzato con marmi misti, va cronologicamente ricondotto al periodo immediatamente posteriore alla ricostruzione della chiesa (1927), come documentato da una lapide esistente all'interno della Chiesa.
Colpisce poi l'attenzione, per l'originalitÓ della tecnica pittorica e del soggetto, il dipinto, posto sopra la cantoria, realizzato dal pittore L. Castellan nel 1942, raffigurante una Scena di battaglia aerea con l'apparizione del Cristo: la tela ricorda le aeropitture del futurista Tullio Crali.
Arricchiscono ulteriormente la decorazione della parrocchiale alcuni stendardi processionali in seta ricamata e dipinta realizzati da C. Del Neri intorno al 1930, e quattordici stazioni della Via Crucis ad altorilievo.

IL PROGRAMMA

 

Dolegna del Collio (GO), 20 Dicembre 2002
Concerto per coro e zampogne
Con il "Grop CorÔl Gjviano"
Direttore: M░ Massimo Persic

01 2.42  
02 1.22  
03 2.40  
04 4.29  
05 4.11  
06 2.03  
07 1.36  
08 1.37  
09 1.56  
10 1.16  
11 1.19  
12 0.54  
13 1.31  
14 1.29  
15 2.13  
16 2.00  

 

bar27.gif (2590 byte)