i nostri emigranti

Guido Zanetti di Kingston, Ontario - Canada
(Paese friulano d'origine: Fanna, Pordenone)

A sino siors o puars  - Sotns o Bacns ? - Foto con l'asino (forse la mucca era nella stalla...), scattata davanti alla casa dove sono nato a Fanna (PN) localit Boscarini, nel 1933 o 34. Sopra l'asino sono io (il pi piccolo), mio fratello Bruno che mi tiene stretto per non cadere, dietro mia sorella Mariuta, mia madre dietro di noi, mio padre in piedi, i cugini dalla Svizzera e l'ultima a destra, una cugina venuta dall'America. 

Luglio del 1956 - Questa la nave Roma che mi ha portato la prima volta in Canad.
Il gruppo di giovani si vede nella foto, sono tutti Friulani.

I scrif alla svelta la storia da l me vita
(Chistu a l il Furlan chi i i parlavi a Fana)

- Quant chi vevi quattri agn, a mi an mandt all'asilo e a mi comandavin li munis; 
- i soi gt a scuela, comandava la mestra; 
- a quindis agn i ai cumincjat a lavor in fabrica a Mani, a fa curts, e a comandava il parn, deis oris in d, seis ds par settimana; 
- a vincjan agn, pesu dal pesu, militar dai alpins a Tulmiec, mi comandavin vincjaquttri oris in d; 
- a vincjaquttri agn, i soi vignt in Canad e ch i vevi il parn furln, cal comandava, sessanta-settanta oris par settimana. A des chi soi in pension, a comanda la femina Catina e a mi ds ce ch'a l da f, ma i i fai ce ca mi soma, si n quant comandio i?  Ades a son i p biei agn da la me vita.

Scrivo alla svelta la storia dalla mia vita

- Quando avevo quattro anni, mi hanno mandato all'asilo e mi comandavano le monache; 
- sono andato a scuola, comandava la maestra; 
- a quindici anni ho incominciato a lavorare in fabbrica a Maniago, a fare coltelli, e comandava il padrone  dieci ore al giorno, sei giorni per settimana;  
- a ventun'anni, peggio del peggio, militare degli alpini a Tolmezzo mi comandavano ventiquattro ore al giorno; 
- a ventiquattro anni sono venuto in Canada e qui avevo il padrone Friulano che comandava sessanta o settanta ore per settimana; Ora che sono in pensione, comanda la moglie Catina e mi dice cosa c' da fare, ma io faccio cosa mi pare, altrimenti... quando comando io? Ora sono i pi belli anni della mia vita.


Campo estivo, a 2250 metri sul Monte Crostis, che si trova a Nord di Ravascletto.



Il Computer di Guido in Canad

        I i vorz contvi una storia vera, suciduda a m. Seis agn f quant chi ai fermt di lavor, i ai penst di comprami il computer, par pass il timp, e i i pensavi cal fos facil a dopr, invesi in che volta a na era la surisuta, (il mouse, clamat in ingleis) cuss a toccava pensasi ducjus i comands dalla tastiera. Allora i ai penst da gi a scuela, par podlu us. La mestra a si insegnava, c mont us il programma Word Perfect, e una biela d a ha dit, sriveit una pagjna, e i chi na savevi nencja in du l cha l'era l'alfabet sulla tastiera, e i scrivevi cu un deit soul, i sudavi freit, e i ai pensat... C' aio fat a compr il computer... 
        Invesi a l il pi biel affar chi ai fat in ta la me vita.  Scusait c' mont chi scrif il Furln, ma chistu a le chl chi parlavi coranta agn f, a Fana.

       
Io vorrei dirvi una storia vera, sucessa a me. Sei anni f quando che ho fermato di lavorare ho pensato di comprarmi il computer, per passare il tempo. Io pensavo che fosse facile a usarlo, invece quella volta non era il topolino, (il mouse chiamato in inglese) cos bisognava ricordarsi tutti i comandi della tastiera. Allora io ho pensato di andare a scuola, per poterlo usare. La maestra ci insegnava, come usare il programma il WordPerfect e un bel giorno ha detto, scrivete una pagina e io che non sapevo nemmeno dov'era lalfabeto sulla tastiera e scrivevo con un dito solo, sudavo freddo, ho pensato, Cosa ho fatto acomprare il computer... 
        Invece il pi bel affare che ho fatto nella mia vita. Scusate come scrivo il friulano, ma questo quello che parlavo quaranta anni fa, a Fanna. 

Dalla radio a Cristallo alla ricezione via satellite

        Quando ho incominciato a stagnare i fili e filetti, avevo un saldatore da 30 Watt ma non faceva a tempo a fondere il stagno, cos accendevo una candela e la mettevo sotto la punta del saldatore. Il mio amico Ret Luigi anche lui appassionato a fare esperimenti, mi prendeva in giro e mi diceva che il mio saldatore era da 30 Watt + 1...! Non scaldava perch io abitavo a un chilometro e mezzo dalla cabina elettrica, e avevo un limitatore da 60 Watt nella mia casa.
        Tante volte penso a questo, in questa casa dove ora abito mi entra la 240Volt a 200Amp., che poi dopo viene bilanciata con il neutro a 120Volt, questo amperaggio di entrata cos elevato perch fino a due anni fa avevamo il riscaldamento era elettrico, altrimenti l'amperaggio normale sarebbe di 100 Amp. Forse ora ho pi corrente io da solo, che tutta la popolazione di Fanna in quel tempo.
   
     Ho cominciato nel 1949 con il cristallo a galena, la radio in casa non si aveva, tutto era buono  sebbene prendesse una stazione sola, poi a una valvola 6J6 usata di seconda mano, la nuova costava troppo, il trasformatore l'ho fatto io per contare i giri, piano-piano, con la macchina da cucire, avevo fatto un adattatore dove fa su il rocchetto. Poi ho costruito a tre valvole, amplificazione diretta con altoparlante, nel 1952 la supereterodina con 5 tubi. Nel 53-54 come vedi nella foto, Genio Alpino, come radio riparatore, io sono quello a sinistra, sto provando il trasmettitore, eravamo al campo estivo.


Guido Zanetti, operatore radio del Reparto Collegamenti del 8 Reggimento Alpini

        Nel 1955 ho costruito con il Gruppo Alta Frequenza Geloso Cat.N.2602 5 corte 1 media, e nello stesso saxi ho aggiunto la modulazione di frequenza.  Questo a onde corte lo avevo costruito per ascoltare i Radioamatori, mi piaceva sentire cosa dicevano sulle modifiche che facevano sul ricevitore o trasmettitore, a quel tempo usavano la 807 come tubo di potenza, io non ho mai avuto il trasmettitore.  
        Nel 1956 per mancanza di lavoro ho dovuto emigrare in Canada, in principio non mi piaceva, se non era l'oceano che mi separava, sarei ritornato a piedi.  Nel 1960 sono ritornato a Fanna, sono sposato e volevo rimanere in Friuli, ma non ho trovato quello che volevo, cos sono ripartito per il Canada, portando con me la moglie e la radio che avevo costruito cinque anni prima, con questa qui in Canada potevo sentire la RAI su onde corte.
        Negli anni 70 sono andato a scuola serale per imparare come funzionano i transistor, poi dal 74 fino 84, come hobby riparavo alla sera, per un negozio radio registratori audio e tv a colori, in principio non era tanto da fare, ma poi era venuto come un secondo lavoro e ho fermato, il mio vero lavoro qui in Canada era fare il terrazziere per 38 anni, ma il mio hobby sempre lo stesso. Ora se qualche amico ha dei problemi, riparo anche i videorecorders.   
Per la ricezione TV non avevo l'antenna, ricevevo via cable, 60 canali, quattro mesi fa ho  cambiato e ricevo direttamente dal satellite in digital, 90 canali video compreso la RAI e 60 canali audio a alta qualit con una riproduzione da 20 a 20000C/s.
    Aldo vit tant progres ca le stat i 50 agn, pecjt chi vignin vecjos.  Mandi - Guido dal Canada.